Riconoscimento della Città di Capri per i 150 anni del Grand Hotel Qvisisana

Riconoscimento della Città di Capri per i 150 anni del Grand Hotel Qvisisana

Città di Capri (18/08/2011)

Verrà scoperta sabato mattina alle ore 11.00 in Piazzetta Quisisana la targa in maiolica fatta realizzare dalla Città di Capri per celebrare i centocinquanta anni di attività del Grand Hotel Qvisisana. Alla cerimonia saranno presenti il Sindaco di Capri, Ciro Lembo, il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura e Turismo, Marino Lembo con la famiglia Morgano, attuale proprietaria dello storico albergo, sorto nel 1861 per iniziativa del medico inglese George Sidney Clark. Da allora il Grand Hotel Qvisisana ha legato indissolubilmente il proprio nome a quello dell'Isola, ospitando nel coso degli anni le più svariate personalità, dal mondo della cultura a quello della politica, della grande industria, dello spettacolo per finire a quello dello sport. Attento testimone dei cambiamenti delle mode e dei modi di vivere l'isola, il Grand Hotel Qvisisana interpreta oggi, attraverso la famiglia Morgano, la più raffinata ed esclusiva cultura dell'ospitalità tipica caprese, che ha segnato l'apice delle fortune turistiche di Capri e, fiore all'occhiello dell'offerta alberghiera d'eccellenza nel mondo, ne perpetra la tradizione. Una ricorrenza, come tiene a sottolineare, con orgoglio, il Sindaco Ciro Lembo, che appartiene a tutta l'isola proprio per l'importanza che ha sempre rivestito il Grand Hotel Quisisana nella storia e nell'economia dell'isola, ma soprattutto perché dal 1981 è ritornato ad essere di proprietà di una famiglia locale, a testimonianza della grande professionalità, operosità e spirito imprenditoriale dei capresi, di cui i Morgano sono, storicamente, la più compiuta espressione. Un riconoscimento che va nel solco dell'apprezzamento della pubblica amministrazione a quelle famiglie di imprenditori che, con grandi sacrifici e scelte coraggiose, nei rispettivi campi, portano avanti il buon nome di Capri, in modo da farne apprezzare tutto il fascino esclusivo, nonostante che l'ultimo mezzo secolo sia stato caratterizzato da un'estrema omologazione turistica e l'isola sia andata adeguandosi alle mutate esigenze di una clientela più vasta e variegata. Capri, 18 agosto 2011